Mi presento. Sono Daniela Rossi...


mi sono laureata a Venezia in Lettere moderne, indirizzo storico artistico contemporaneo (sì, prima della riforma del 3+2! Quando ci volevano 4 anni per laurearsi e l'ultimo anno dovevi iniziare a preparare anche la tesi), ho  intrapreso poi la carriera professionale nell'ambito della pubblicità e della comunicazione visiva, costruendo la mia esperienza presso la direzione commerciale e marketing di una primaria compagnia di assicurazioni e collaborando anche con molte agenzie di comunicazione. Ma questo è tutto materiale riposto negli scaffali alti e polverosi, insomma sono esperienze molto felici ed eclettiche che si sono concluse. In quegli anni ho iniziato a specializzarmi nella stesura di testi, in termine tecnico ero: copywriter, gostwriter, redattrice, pubblicista (ma non mi sono mai iscritta all'albo professionale) e addetta stampa. In parallelo conducevo la mia ricerca accademica; sì, sono una studiosa di teorie, tecniche e linguaggi dei media e ho insegnato per 10 anni “Storia della grafica e della grafica pubblicitaria” presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, approfondendo il tema della comunicazione pubblicitaria di genere e degli stereotipi; sono intervenuta in numerosi convegni, conferenze e seminari (questo lo faccio anche oggi!). La didattica e la formazione mi appassionava molto, così ho progettato e realizzato seminari e workshop nelle discipline della comunicazione e delle arti visive e ho avuto come committenti: Enti, Associazioni, Istituzioni scolastiche e aziende private. 

In tempi più recenti, e qui cominciamo a scendere negli scaffali più bassi, sono tornata studentessa e ho conseguito il perfezionamento in Letteratura per l’infanzia, illustrazione ed editoria presso l’Università degli Studi di Padova e poi ho iniziato l’attività di editor indipendente e di animatrice di laboratori di lettura per bambini. Penso che sia importantissimo leggere per cui promuovo la lettura organizzando rassegne letterarie e incontri con gli autori e laboratori nelle scuole primarie, nelle ludoteche o biblioteche. Sì, credo sia necessario coltivare la lettura fin da piccoli e coltivarla bene! Altrimenti è come nelle fiabe arriva l'antagonista (in questo caso il videogame di turno) e "zap"! Ti rapisce il protagonista!
Ma non finisce qui... ho osato anche cimentarmi nella scrittura per bambini, bambine, ragazzi e ragazze (scusate la deformazione inclusiva, cerco sempre di superare gli stereotipi di genere) e nel 2015, assieme all’illustratore Alessandro Coppola ho pubblicato, Battito d’ali  (L’Orto della Cultura Edizioni) il mio primo albo illustrato e nel 2016 Per un soffio… (Di Marsico Libri) - un progetto editoriale premiato alla 13a edizione del Concorso Internazionale di libri per bambini e ragazzi, “Sulle ali delle farfalle e dei cigni” indetto dal Comune di Schwanenstadt (Austria) - e ho vinto il 1° premio dell’edizione 2016 con il progetto Smartphone life Tu non vedi la realtà (Officina Milena 2019). Nel 2017 ho pubblicato con  Moon e Pane e Sale, due brand del Gruppo Editoriale Rusconi, due libri illustrati:  Il meraviglioso mondo delle principesse  e Il mondo degli eroi e dei cavalieri.

Nel 2018 ho debuttato nella narrativa con il racconto L’urlo in Lettere alla madre antologia epistolare curata da Anna di Cagno per Morellini Editore di Milano.

Oggi sono curatrice e consulente editoriale, editor di numerose pubblicazioni, gli autori con cui ho lavorato mi hanno definita "l'ostetrica dei libri". Collaboro anche con L’Orto della Cultura di Udine, con la casa editrice CLEUP di Padova e Apogeo Editore di Adria per la quale dirigo la collana “èstra”.
Scrivo per la rivista "REM" (Ricerca, Esperienza, Memoria) e per "Il Giornalino" dell'Ente SOS BAMBINO I.A. onlus.

Promuovo la lettura organizzando incontri con gli autori e rassegne; ho ideato i progetti “Parole danzate”, “Il Tinello da… Condivisioni e conversazioni libresche” e il format culturale "art&food design" che coniuga: arte contemporanea, musica, letteratura e cibo.